Una passeggiata sul crinale a Casoni di Romagna a vedere l’eolico

Articolo scritto per il mensile Vivere sostenibile, pubblicato nel numero di settembre 2015 – 

La Terra chiama ed è ormai chiaro che ciò che facciamo a Lei lo stiamo facendo a noi e viceversa. Non possiamo più tacere e fare finta che tutto vada bene così e non si può più far nulla. Siamo ancora in tempo, “finchè c’è Vita, c’è speranza”, l’importante è alzare la testa, osservare, ascoltare e porsi delle domande. E avere fiducia, fiducia nell’essere umano e in Madre Terra, che ci lascia fare tutti i nostri esperimenti da “piccolo chimico”, come una madre paziente che attende solo che ci svegliamo. Il nostro corpo è la terra, scorrono fiumi, accogliamo laghi, montagne, pianure.. io potrei inorridire al pensiero di posare turbine stabili nei punti più belli del mio corpo, magari su un sopracciglio.. ma c’è bisogno di uno sgarbo così???

Invito tutti voi a venire a vedere cosa è successo a Casoni di Romagna, luogo meraviglioso di confine tra Bologna, la Romagna e la Toscana, sopra a un meraviglioso crinale, dove vive il mio amico e “maestro dell’orto” Piero Romanelli e la sua famiglia, dove in 4 e 4 8 si è visto costruire sotto casa un impianto eolico di ben 16 pale, ecco qui il video: https://www.youtube.com/watch?v=1iRI_I97URE. Oltre alla bruttezza dell’impianto e al rumore, sotto le pale ogni giorno è un cimitero di uccelli falciati dalla rotazione delle pale e l’effetto magnetico devastante. Io fatico a passare sotto le pale senza provare un forte malessere, senso di nausea e smarrimento. Conosco altre persone che addirittura collassano sotto questi mostri di acciaio..

Vogliamo organizzare una gita sotto le pale, un incontro a casa di Piero, una tavola rotonda dove ascoltare i pro e i contro di questa storia, un cordone di persone che come noi dicono basta a questa corsa al denaro senza tenere conto dei gravi danni che si compiono verso gli esseri umani, gli animali, l’ambiente. . Di sostenibile non hanno proprio nulla, se non che ad ogni giro di pala girano soldi, soldi e solo soldi. Casoni di Romagna era un luogo di pace e di rigenerazione, un crinale ricco di argille preziose, di acque sorgive, di piante e animali selvatici spettacolari, un luogo dell’anima. Ora inquieta con alti giganti d’acciaio sull’attenti pronti a sferrare l’attacco. Vi invito a guardare il video, cercate e ascoltate le interviste fatte a Piero e leggete i risultati medici sulla sindrome da giramento di pale!! Rinaturalizziamo il crinale, riportiamo armonia e cerchiamo la bellezza, sempre! La pace passa anche da questo. E presto.. tutti in gita sul crinale!!

Un abbraccio di cuore dall’Erbana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *