Non di sola gola..

Articolo scritto per il mensile Vivere sostenibile, pubblicato nel numero di ottobre 2015-

Ottobre ci riporta al bisogno di bellezza, condivisione, disponibilità, unione, senso di giustizia, e sotto il segno della Bilancia il concetto di buone pratiche può divenire realtà. Dopo tanto parlare, ora finalmente si comincia a prestare più attenzione al cibo.

Il dono di Madre Natura unito all’animo di chi lavora la terra e all’amore di chi prepara il cibo che portiamo sulle nostre tavole diviene nutrimento. Ma, non di solo “pane” vive l’uomo … Fermati. Fermati e ascolta. Ascolta il tuo corpo. Ascolta il tuo cuore. Ascolta ciò di cui hai bisogno. Guarda ciò che ti circonda. Cerca la bellezza e l’armonia, nutritene. Respira ciò che di bello incontri, lascia che divenga te. Cerca l’armonia nei suoni, nelle parole, nei colori. Esprimi gentilezza e riconoscenza a ciò che ti circonda e a te stesso che ti permetti di vivere tutto ciò. E fatto questo, comprendi ciò che realmente nutre il tuo essere.

Voglio proporti un esperimento: vivi il tuo corpo come se fosse la Terra.. mari, monti, fiumi. Pensa a ciò che fai vivere a te stesso attraverso le scelte che fai: smog, inquinamento, stress, fumo.. i “veri finti cibi”, le costrizioni, le brutture. Ce la fai a trattare te stesso come tratteresti l’Amato? O i tuoi figli? Ricorda che il pensiero, così come la parola, crea. Tutto è vibrazione,noi siamo fatti di acqua, e l’acqua raccoglie ogni vibrazione. Pensaci. E cerca le tue risoluzioni.

Se vuoi, lasciati aiutare dalle amiche piante. Una pianta che può venire in aiuto è la lavanda, una bella spruzzata di acqua di lavanda sul viso, la mattina, fa bene al cuore, alla bellezza e rinfranca l’animo.

Concludo con una ricetta dolce-salata ottima in questo mese di passaggio. I Muffin di zucca. Amalgamare 250 gr di zucca cotta al vapore a 200 gr di farina T1, 150 ml di olio di girasole, 1 c di bicarbonato e un pizzico di sale. Dividere il composto in 2 ciotole. In una unire 200 gr di zucchero di canna, un cucchiaino di cannella e una grattuggiatina di noce moscata. Nell’altra aumentare la farina di 100 gr, il sale e a piacere condire con zenzero, aglio e salvia. Amalgamare bene e se serve stemperare con poca acqua. Distribuire i composti in 24 pirottini da muffin con l’ aiuto di un sac a poche o servendosi di due cucchiai, uno raccoglie e l’altro distribuisce. Cospargerli uno di semi di zucca, l’altro di scaglie di mandorle e semi di papavero. Infornare a 180° per 20’. Speciali in entrambe le versioni. Slurp

Abbiate cura di voi e sperimentate sempre!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *