Nutrirsi di Cielo e di Terra

Articolo scritto per il mensile Vivere sostenibile, pubblicato nel numero di gennaio 2016 – 

Le piante lo fanno da sempre, cercano la luce e abbisognano di acqua. .. anche la mia gatta lo fa, cerca un posticino sulla finestra e socchiude gli occhi quando il calore del sole accarezza il suo manto. E noi? Anche noi lo facciamo, ma forse non ne siamo così consapevoli.. non sto parlando della tintarella, no.. mi riferisco all’importanza del cominciare a sentire il nutrimento che riceviamo quando stiamo all’aria aperta, quando ci lasciamo accarezzare dal sole e dalla luna, quando respiriamo la luce e lasciamo che Essa colmi i nostri cuori affidandole i nostri pensieri.Ultimamente ho notato piacevolmente la composizione della parola g-ASTRO-nomia, da sempre interpreto il linguaggio delle stelle e delle erbe che altro non sono che astri terrestri, e lo uso quando cucino e quando insegno.

É il cielo a guidare le stagioni assieme alle acque, e muove le maree, guida le semine, i raccolti. Madre Natura ci regala continuamente uno spettacolo meraviglioso! Lei è proprio speciale e si dona in abbondanza mostrandoci che non abbiamo nulla da temere, Lei si prenderà sempre cura di noi, basta permetterglielo con la fiducia con cui un bimbo tiene stretta la mano della propria madre senza percepire pericoli intorno.. c’è lei, il resto non ha importanza.

Abbiamo la presunzione di dimenticare che se la Terra volesse le basterebbe darsi una scollatura per liberarsi di noi e ripristinare il naturale scorrere degli eventi, lo ha già fatto in passato, ma mi piace pensare che come una madre premurosa ci stia dando la possibilità di comprendere che noi siamo tutt’Uno con il Cielo è con la Terra, e che forse è giunto il momento di smetterla di vivere in separazione e cominciare a vedere la bellezza che ogni giorno si mostra ai nostri cuori, solo così il ben ESSERE potrà ricominciare a scorrere a piene mani nelle nostre vite. Cielo e Terra nutrono il nostro Essere attraverso i 4 elementi, il mio consiglio è quello di prestare attenzione a quello che respirate, all’acqua, al cibo, ai sentimenti che luoghi e persone fanno scaturire in voi… Respirate la luce del sole e della luna, uscite dalla città e datevi la possibilità di ammirare il cielo stellato notturno, farà bene ai vostri pensieri, ai vostri occhi, e ai vostri cuori. lasciate che la luce dissipi le tenebre della paura e sorridete, sorridete sempre. Il sorriso è una meravigliosa pozione magica che riaccende i cuori e allontana la tempesta.

Quando permetterete alla LUCE di nutrire il vostro Essere anche il cibo che immetterete nei vostri corpi sarà più salutare e le vostre emozioni non potranno più travolgervi e stravolgervi, ma diverrete padroni dei vostri sentimenti. Provare per credere!!!!

EvViva la Vita! Che il 2016 sia per tutti noi un anno all’ insegna della luce, della gioia e della sostenibilità. Sperimentate sempre e abbiate cura di voi. Un abbraccio dall’ Erbana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *